"Garuffa" a costante "8"

Image

Luigi Brigada, "storico" giocatore della provincia pavese, ci offre questa sua personale interpretazione del calcolo della Garuffa.

Uscita di A sul birillo rosso (1)

Quando l’uscita ha un valore compreso fra 1 e 8 il punto di mira in sponda lunga corrisponde al "doppio dell’uscita".

Nello schema abbiamo una uscita 8 quindi mira a 16

se l’uscita fosse 6 si dovrebbe mirare a 12

 

Image

Compensazioni

Quando l’uscita sul birillo rosso (1) è superiore al valore 8 in sponda corta, si calcola nel modo seguente:

al numero di A si aggiunge il valore fisso "8"

nel grafico l’uscita di A ha il valore 13, per cui avremo 13 + 8 = 21

quando ci si imposta sulla palla battente, se mirando al valore precedentemente ricavato (21) l’origine della battente coincide con l’angolo (B), non ci sono compensazioni; nel caso in cui mirando a 21 il calcio della stecca tocca un valore in sponda corta (B1), si aggiunge metà di tale valore (11 : 2 = 5,5) al punto di mira, per cui in questo frangente avremo: 21 + 5,5 = 26,5 punto di mira reale; se il calcio della stecca corrisponde ad un valore in sponda lunga (B2), si sottrae metà di tale valore (10 : 2 = 5) al punto di mira, pertanto avremo: 21 – 5 = 16 punto di mira reale.

 
You-Web 2010